Salta al contenuto

“Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” – un documentario

“Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” un documentario per scoprire Felix Picherna, ora in vendita in DVD su amazon.

DVD Felix Picherna Walking Tango in Moscow

Il documentario “Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” è stato girato nel 2006 in occasione del Tango Festival di Mosca a cui Felix Picherna aveva partecipato come musicalizador. Il materiale venne da me montato e trasformato in un documentario che ritrae la passione e la grande cultura di tango del leggendario Felix Picherna.

Nel documentario si vuole scorgere la vita semplice, vagabonda di un grande cultore del tango. Le riprese, per lo più improvvisate per l’occasione, lo ritraggono nei suoi momenti di preparazione, di vestizione, di scoperta di un nuovo mondo, la Russia, che da tempo aveva fatto proprio il tango.

Ritengo che il lavoro sia solo una bozza dell’idea che mi aveva ispirato e che avrei voluto realizzare, ovvero il lavoro più completo doveva documentare Felix in giro per l’Europa. A causa dei costi troppo alti, tentai di trasformare il materiale di appunti in una opera più compiuta.

Il valore del documentario è nell’aver ritratto Felix a contatto con quella nascente esplosione di interesse che Mosca in primis, ma poi altre città russe, hanno conosciuto nella prima decade del 2000. Momenti di milonga, tango show, orchestre, gareggiano con la presenza di Felix. Felix, mentre osserva la sala, padrone della sua cultura e della sua lingua di musicalizador, è il creatore dell’evento, è l’evento. Dalla tradizione, Felix si lancia senza alcun timore nel futuro, nel nuovo mondo, per portare la propria poesia.
Sono stati girati successivamente al mio, altri lavori da altri registi, tutti meritori di attenzione. Anche loro non hanno potuto evitare di concentrarsi su questi aspetti caratterizzanti il nostro personaggio leggendario. Per via della sua storia, è impossibile prescindere da una figura come quella di Felix, nel capire il legame intimo tra un musicalizador e l’evento della milonga. Felix costruisce un rapporto personale con i milongheri, attraverso la sua musica, quella da lui offerta con l’uso delle sole cassette, queste prive di etichette. Come farà nessuno lo sa, è memoria, è mestiere, è dedizione. E’ senza prezzo la sua cura del suono nella sala, la fatica dovuta al peso degli “attrezzi di lavoro” portati sempre con sé.

E’ bello vedere come, appena arrivato nella stanza che lo avrebbe ospitato, Felix non fa in tempo a spogliarsi che mette la musica, ovvero ristabilisce il mondo che gli appartiene. Come è bello vederlo ballare una milonga alla maniera di Buenos Aires, ovvero alla maniera della più bella scuola di tango nel mondo, quella delle sue milonghe.

Per realizzare il documentario mi sono avvalso dell’aiuto e della generosità di tanti amici russi, i quali mi hanno permesso, con le mie esigue per non dire nulle risorse, di immortalare Felix in quell’evento unico e irripetibile. Al tempo vivevo a Mosca, e potei permettermelo.

Non aver realizzato il grande progetto non mi frena ancora nel presentare questi appunti, così liberi, così devoti ad una persona, che malgrado l’età, dimostra di non conoscere limiti, perché la poesia stessa non li ha mai conosciuti.

A conclusione del non facile lavoro, ho goduto in Italia dell’appoggio di molti organizzatori di milonga per poterlo distribuire sia in Italia che all’estero. Devo ringraziare soprattutto Adriana Pagnottelli che al tempo dirigeva la rivista E’ tango per avermi supportato e incoraggiato nella sua uscita. E molti amici in Italia che in fase di post-produzione mi hanno offerto il loro contributo credendo nel progetto.

Alcune copie sono rimaste, circa una sessantina, queste sono ora in vendita su amazon.

Published inCinemaRecensioni e RichiamiTango

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *