Salta al contenuto

Tag: Milonga

milonga luogo dove si balla il tango, genere musicale, tipo di ballo, filosofia della milonga

“Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” – un documentario

“Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” un documentario per scoprire Felix Picherna, ora in vendita in DVD su amazon.

DVD Felix Picherna Walking Tango in Moscow

Il documentario “Felix Picherna. Walking Tango in Moscow” è stato girato nel 2006 in occasione del Tango Festival di Mosca a cui Felix Picherna aveva partecipato come musicalizador. Il materiale venne da me montato e trasformato in un documentario che ritrae la passione e la grande cultura di tango del leggendario Felix Picherna.

Nel documentario si vuole scorgere la vita semplice, vagabonda di un grande cultore del tango. Le riprese, per lo più improvvisate per l’occasione, lo ritraggono nei suoi momenti di preparazione, di vestizione, di scoperta di un nuovo mondo, la Russia, che da tempo aveva fatto proprio il tango.

Ritengo che il lavoro sia solo una bozza dell’idea che mi aveva ispirato e che avrei voluto realizzare, ovvero il lavoro più completo doveva documentare Felix in giro per l’Europa. A causa dei costi troppo alti, tentai di trasformare il materiale di appunti in una opera più compiuta.

“Poesie dal tango remoto – Poesie sul cinema” con il selfpublishing

Poesie dal tango remoto - poesie sul cinemaDopo un lunga attesa pubblico una raccolta di mie poesie “Poesie dal Tango remoto – Poesie sul cinema” che si potrà comprare qui online, sia nella sua versione cartacea che digitale.

Per la pubblicazione ho usato il metodo del selfpublishing. Ci sono varie piattaforme di selfpublishing che possono essere usate, io ho optato per quella che mi sembrava dare maggiori garanzie di visibilità.

Vorrei spendere alcune parole sul selfpublishing perché merita una riflessione. Ho letto molti articoli in rete che ne esageravano la portata come altri che ne sminuivano l’utilità. Credo che la verità sia nel mezzo. Il selfpublishing ha molti problemi quali quello della mancanza di una direzione editoriale che curi e lanci il testo secondo una idea, un progetto culturale. Il fatto che tutti possano, non significa che tutti debbano.

L’apertura di mercato di cui ci si rallegra è in realtà espressione della sua ulteriore chiusura, un prender fiato per girare ancor di più la vite repressiva. Essa è  la possibilità dei grandi distributori di aumentare i propri profitti anche su piccole vendite moltiplicate per grandi numeri. Il selfpublishing paradossalmente aiuta la centralizzazione e concentrazione del sistema monopolistico della cultura.

Tango Tehran, e il nuovo mondo

Tango Tehran è la prima storia d’amore tra un poliziotto di New York e una ragazza iraniana sullo sfondo della cultura del tango ambientato a New York e a Tehran.

 

Tango Tehran Ermanno Felli

Tango Tehran è il mio primo romanzo. Devo ringraziare per prima cosa Thomas Schmidt, un caro amico tedesco. Fu lui, involontariamente, a suggerirmi l’idea chiedendomi se ero disponibile a lavorare ad un documentario che raccontasse l’assurdità della censura sul tango a Tehran. L’idea mi piacque. Il tango, dopo circa un secolo, era  ritornato ad essere clandestino. In quel tempo, era il 2012, vivevo a Berlino ed ero alla ricerca di soggetti. Lasciai passare qualche giorno ma, senza che lo volessi, mi venne in mente un finale che sentivo funzionare e che non si prestava ad essere per un documentario. Era una immagine forte che non mi dava tregua. Vedevo e rivedevo quel finale e sentivo in esso tutta la potenzialità. Era un classico finale di una felice storia d’amore. Lo stesso che è presente ora nel libro.

Tango e Primavera

Non siamo ancora ai lieti calori primaverili, eppure le nostre notti di tango ci hanno permesso di attraversare l’inverno, il suo buio e il suo freddo. Il tempo fuori la milonga sembra sempre non esistere. La milonga è una festa che batte con cadenza periodica un ritmo eterno. E’ il ritmo dell’incontro tra conosciuti e sconosciuti. In queste feste si ripetono musiche di orchestre ormai lontane: tante le melodie, tutte diverse l’una dall’altra. E in ogni canzone variazioni, così tante, infinite, che la musica non invecchia mai. 

Milongue e popolari! La forza della logica

Accanto alle classiche e sempre cangianti offerte delle milongue romane, è nato da un pò di tempo l’offerta da parte di molti gestori delle “milongue popolari”. E così dato il successo e l’attenzione che ha suscitato tale fenomeno è forse necessario spendere due parole, tanto per ragionarci su, senza facili entusiasmi.
Posta così “milonga popolare” sembra essere una specie di tautologia, un pleonasmo fastidioso, come dire una “milonga milonga”.

Rileggendo “Il tango non è mai nuevo”

Quando tempo fa su vari siti online resi pubblico il mio articolo dal titolo “Il tango non è mai nuevo”, il cui titolo, purtroppo a mia insaputa, fu così rieditato da un quotidiano “Avviso ai naviganti: stanno uccidendo il tango” che lo pubblicò con l’aggiunta di una foto completamente fuori contesto, non avrei mai pensato di scatenare tanto variegato dibattito su tale argomento. Vorrei quindi riproporre l’articolo del 2007, con il giusto titolo, per riaffermare quanto scrissi, parola per parola, solo perché lo si rilegga e lo si comprenda realmente per quanto in esso si dice e non per cercarvi risposte a convincimenti, dubbi e discussioni giornaliere sul tango, in merito alle quali io non entro, quali ad es. l’abbraccio e lo stile di ballo. Poi, se si crede che il tango nuevo (sia il ballo che la musica) si distingua